Per avvicinarci ad una maggior comprensione della Passione di Gesù, pensiamo ad un fatto di comune esperienza. [21][22][23] Gli esegeti curatori del "Nuovo Grande Commentario Biblico" evidenziano come "il racconto lucano del processo differisce notevolmente da quello di Marco" e gli studiosi dell'interconfessionale Bibbia TOB sottolineano come "questa seduta del mattino [di Luca] corrisponde a quella della notte in Mt e Mc"; i citati studiosi del Commentario ritengono come la discrepanza storica sia spiegabile secondo la teologia lucana che avrebbe modificato gli eventi al fine "di descrivere un solenne, valido e formale processo di Israele contro Gesù", in quanto "Luca sottolinea il fatto che Gesù, profeta di Dio, viene respinto dall'intero gruppo dirigente di Israele" e aggiungono come "questa tendenza faceva probabilmente parte dello sforzo generale dei cristiani di diminuire il coinvolgimento dei Romani nella morte di Gesù e di accrescere quello dei Giudei". Amatevi l’un l’altro, come io ho amato voi. Romani 5:8 dichiara, " ma Iddio mostra la grandezza del proprio amore per noi, in quanto che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi." Pilato ha in quel momento il potere di decidere se crocifiggere Gesù o liberarLo. Tremenda la scena finale della resurrezione, una toppa peggiore del buco. Lui lo fece perché ci ama, e intensamente Lui vuole che tu e io trascorriamo l’eternità con Lui nel paradiso. “Che cosa mai possiedi che…. Loro non sanno quello che fanno! Bibbia TOB, Nuovo Testamento Vol.3, Elle Di Ci Leumann, 1976, pp. La Passione di Cristo – Lo Straordinario Film di Mel Gibson Comunque Erodo rinvia Gesù a Pilato che concede alla folla di scegliere se liberare Gesù o il criminale Barabba. [24][25] Il Vangelo secondo Giovanni - secondo gli esegeti della École biblique et archéologique française (i curatori della Bibbia di Gerusalemme) - a differenza dei sinottici, ritiene invece che non vi fu alcun processo davanti al sinedrio prima che Gesù fosse consegnato a Pilato e "il sinedrio si riunirà effettivamente e deciderà la morte di Gesù, ma molto prima del suo arresto e in sua assenza". (Bibbia TOB, Nuovo Testamento Vol.3, Elle Di Ci Leumann, 1976, p.278). [Nota 2], Giovanni si discosta da Marco anche in merito all'ora in cui Gesù venne crocifisso: infatti, secondo il Vangelo di Marco[13] la crocifissione fu alle 9 di mattina, mentre secondo quello di Giovanni[14] avvenne successivamente al mezzogiorno, ovvero oltre tre ore dopo;[15] anche gli esegeti del "Nuovo Grande Commentario Biblico" evidenziano che "la cronologia di Marco è in conflitto con quella di Gv19,14, secondo la quale Gesù venne condannato «circa all'ora sesta» (mezzogiorno)" e quindi venne crocifisso solo dopo tale condanna e la successiva salita al Calvario, mentre Marco fa riferimento alle 9 di mattina proprio per l'ora della crocifissione. Libri | La principale differenza riguarda la data della crocifissione: in Marco Gesù muore il 15 nisan, in Giovanni il giorno prima, il 14 nisan. Le opere che vi proponiamo vanno dal tormentato Gesù di Martin Scorsese , alla pellicola più cruenta di Mel Gibson, al nazareno di … Questo nostro operato, separato e contrario alla Volontà del Padre, è quello che gli ha formato la Passione: “Colui che non aveva conosciuto peccato, Dio lo trattò da peccato in nostro favore, perché noi potessimo diventare per mezzo di lui giustizia di Dio” (1 Cor 5,21). (Gesù Cristo), Prendete e mangiatene tutti. Adesso, in Settimana Santa si potrebbe fare lo stesso con la scena del Calvario, il momento della nostra vera nascita. 118-119, 279. “Siamo infatti opera sua, creati in Cristo Gesù per le opere buone che Dio ha predisposto affinché noi le praticassimo” (Efesini 2,10). [26], Tale episodio può essere quindi visto come non storico ma simbolico, ovvero la rimozione del velo "che separava da Dio tutti eccetto i sacerdoti [e] in Gesù, ora, tutti hanno accesso a Dio"[52][53]. Di necessità e naturalmente, tutto ciò che fanno si ripercuote nel mio Cuore, fosse anche un movimento. Questo sarebbe stato fatto solo inviandoci Suo Figlio, Gesù Cristo, sulla terra per vivere una vita senza peccati e morire sulla croce come sacrificio risolutivo per tutti i peccati umani. 6°, 28-08-1905), “Non c’è cosa creata che non abbia vita dal mio Cuore. Quella corda risuona nel mio Cuore suoni di dispiaceri, di amarezze, di peccati, e vi forma suoni lugubri, da rendermi infelice da parte di quella corda o vita che esce da Me. A questa obiezione si può rispondere che i sacerdoti temevano che, processando pubblicamente Gesù, la folla si sollevasse per liberarlo; per questo lo processarono in segreto e con la massima fretta. La Passione di Cristo – La Massima Storia d’Amore Il risultato è memorabile: un film sulla passione di Gesù Cristo che invece di indurre alla meditazione e alla preghiera, provoca disagio e un certo disgusto. Nel Cireneo? I vangeli canonici rappresentano le principali fonti relative agli avvenimenti del processo e della passione di Gesù. In Pilato? Sul tema delle limitazioni delle fonti nel mondo antico, cfr. La Passione di Cristo – La Massima Storia d’Amore Preghiere | Il film si apre nel Giardino del Getsemani dove Gesù andò per pregare dopo l’Ultima Cena con i Suoi discepoli. La Passione di Cristo continua, poiché Gesù è ceduto ai soldati romani, che Lo colpiscono intensamente. L'unico dato affermato esplicitamente è la morte nella vigilia del sabato (che modernamente chiamiamo il venerdì). Per raggiungere il massimo realismo possibile, il film è parlato in latino e aramaico. Il rifiuto di credere in Gesù Cristo come Signore e riceverLo nel nostro cuore ci farà essere responsabili di tutti peccati commessi contro Dio. Pilato sottopone la decisione al Re Erodo. | Romani 5:8 dichiara, " ma Iddio mostra la grandezza del proprio amore per noi, in quanto che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi.". La passione e la verità di Cristo sono rilevate! Altro film molto discusso, La passione di Cristo di Mel Gibson racconta non l’intera vita di Gesù ma solo la sua Passione, dall’arresto in poi (sono presenti però diversi flashback). relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi Simone: No, capisco, non vorrei dare fastidio. Mentre in Marco Gesù mangia con i propri discepoli il pasto della Pasqua ebraica la sera prima di morire, durante il quale istituisce l'eucaristia, in Giovanni Gesù è identificato con l'agnello di Dio, e infatti muore sulla croce proprio nel momento in cui gli agnelli della Pasqua sono sacrificati nel tempio (Vangelo secondo Giovanni, 19,31); questo implica anche che l'ultima cena descritta in Giovanni non è la cena di Pasqua, come indicato in Marco. Il film si apre nel Giardino del Getsemani dove Gesù andò per pregare dopo l’Ultima Cena con i Suoi discepoli. Quelli che sostengono la versione di Giovanni fanno riferimento all'improbabilità che si tenessero giudizi ed esecuzioni durante la festa più importante degli Ebrei e affermano che la celebrazione della cena di Pasqua non sembra essere compatibile con la parte centrale del racconto di Marco (14,22-25) e di quelli delle altre tradizioni sull'ultima cena (Prima lettera ai Corinzi, 11,23-26; Didaché, 9-10). [1] Gli esegeti curatori del Nuovo Grande Commentario Biblico ritengono, comunque, che i "tentativi di armonizzare le due tradizioni, sostenendo che la versione giovannea seguiva un calendario esseno, secondo il quale la Pasqua iniziava al martedì sera e che il processo a Gesù era durato più di due giorni, non hanno nessuna conferma nella narrazione" e sottolineano come invece l'ipotesi più verosimile sia che le fonti della comunità giovannea differissero da quelle dei sinottici, riportando che "Gesù era stato crocifisso il venerdì 14 di Nisan, il giorno prima della Pasqua".[2]. Tre giorni dopo, Gesù Cristo risorge dalla morte, sconfiggendo il peccato e la morte, e dona all’umanità l’unica via di riconciliazione con Dio Padre. La narrazione della Passione di Cristo è contenuta nei seguenti capitoli dei vangeli canonici: Ciascun evangelista presenta la passione di Gesù in maniera corrispondente alla sua cristologia: Verosimilmente ci sono altri racconti della passione nei vangeli apocrifi, che sono testi molto più tardi (III-IV secolo). L'uso sottende la radice etimologica, dal verbo latino patior, "patire" inteso come "soffrire". In Caifa? Ti piace questa informazione? Bibbia di Gerusalemme, EDB, 2011, p. 2428. (Gesù Cristo), Questo film è dedicato alla cara, lieta, familiare memoria di Giovanni XXIII. La Passione di Cristo è molto intensa. Questo è il mio corpo offerto in sacrificio per voi. Succedeva di Me come quando si vedono acque cristalline, che mentre compariscono chiare, viste col microscopio, quanti microbi non si vedono?” (vol. Vediamo alcuni degli insegnamenti di Gesù sulla preghiera: La…, È evidente che la nostra vita non ce la siamo data noi e che la nostra esistenza non dipende da noi. La Passione di Cristo è molto intensa. Perché era necessario che Cristo morisse sulla croce? La condanna sarà la morte e l’eterna separazione da Gesù Cristo e Dio, il Padre. Gli avvenimenti della Passione vengono celebrati dai cristiani di tutto il mondo nella "Settimana santa" (la settimana che precede la Pasqua). Con Passione di Gesù si intendono la sofferenza e l'agonia di Gesù Cristo che hanno portato alla sua crocifissione. Simone: Eh, non è la mia croce, la stavo tenendo a un poverino che mi sembrava stanco e… [11], Gli studiosi sono divisi riguardo alla scelta della versione più corretta storicamente tra le due. 10 film per celebrare la Pasqua: la vita di Gesù da Mel Gibson a Pasolini. La Passione di Cristo continua, poiché Gesù è ceduto ai soldati romani, che Lo colpiscono intensamente. TOB, Nuovo Testamento Vol.3, Elle Di Ci Leumann, 1976, pp. E.P.Sanders, Bultmann ritiene che anche l'istituzione dell'. Alla morte di Gesù, si genera un intenso terremoto, la spessa cortina del Tempio è strappata da sopra a sotto, c’è oscurità sulla terra per tre ore. La Parola di Dio all’umanità – la Bibbia- dice che tutti hanno peccato contro Dio violando i Suoi comandamenti (cioè menzogna, furto, desiderio di aver cioè che qualcun altro ha, relazioni sessuali fuori dal matrimonio ecc.) Bibbia di Gerusalemme, EDB, 2011, p. 2496. Gesù Cristo è quindi portato di fronte a Pilato, il governatore romano della Palestina. [12], Questa differenza ha un significato teologico. A Natale si suole raffigurare con il presepio la scena di Betlemme, il momento della nascita di Gesù. Adriana Destro e Mauro Pesce, La morte di Gesù, Rizzoli, 2014, p. 168,185-186. Comunque questo non sarà possibile se rifiutiamo di accettare il sacrificio fatto da Lui. Joaquin Phoenix in Maria Maddalena (2018) Il film è incentrato sulla figura di Maria Maddalena, interpretata da Rooney Mara, che seguì Gesù di Nazareth, interpretato da Joaquin Phoenix.Il film diretto da Garth Davis (Lion – La strada verso casa) è stato girato nel sud Italia con location a Matera, Gravina in Puglia, Crispiano, Napoli e Trapani. Simone: Senta, questa croce non è mia. Giunto il tramonto, che secondo la tradizione in vigore presso gli Ebrei indicava l'inizio del giorno di Pasqua, si consumava il pasto pasquale. 7. La Passione di Gesù – Un Eccellente Ritratto Storico Perché era necessario che Cristo morisse sulla croce? Invece, se mi ama ed è tutta intenta a contentarmi, quella corda mi dà continuo piacere e vi forma dei suoni festosi, dolci, che armonizzano con la mia stessa vita, e per parte di quella corda Io ne godo tanto, fino a rendermi felice e a godere per causa loro il mio stesso Paradiso.” (vol. Quando moriremo, saremo giudicati da questi peccati, e ci sarà data la condanna. Oggi diverse chiese in varie parti d'Europa affermano di possedere alcuni di questi oggetti. Innumerevoli sono le opere d'arte che ritraggono episodi della Passione. Cos’è questo. Perciò Egli sente come sue le nostre pene e le nostre gioie, i nostri pensieri e le nostre parole, i nostri sentimenti e i nostri desideri. La carriera politica di Pilato è in pericolo in quel momento, e non vuole altri conflitti. La Passione di Gesù – Un Eccellente Ritratto Storico Pilato sottopone la decisione al Re Erodo. Dalla insostenibile Via Crucis di Gibson al Gesù di Pasolini, dal nazareno di Franco Zeffirelli al tormentato messia di Scorsese, sino ad arrivare all’intenso Jeoshua di Kim Rossi Stuart e al Cristo “cantore” del classico di Andrew Lloyd Webber, vita, morte e miracoli del Messia dal punto di vista squisitamente cinematografico (eccezion fatta naturalmente per lo sceneggiato tv di Zeffirelli). Esistono alcune discrepanze che a detta di alcuni autori sarebbero difficilmente conciliabili[7][8][9][10] tra le narrazioni della passione di Gesù dei quattro vangeli, in particolare tra la narrazione di Marco (su cui si basano anche gli altri due sinottici, Matteo e Luca) e quella di Giovanni. In tutti i vangeli canonici, la morte di Gesù avviene in occasione della festa della Pasqua ebraica, la Pesach. Giovanni, invece, fa coincidere l'ultima cena con il pasto precedente a quello della festa di Pesach (13,1): narra infatti che il pasto di Pesach deve essere ancora consumato (13,29), e che coloro che arrestarono Gesù non vollero entrare nel pretorio di Pilato per non diventare ritualmente impuri e poter quindi mangiare il pasto di Pesach (18,28); si dice inoltre, quando Pilato consegna Gesù ai giudei, che «era la Preparazione della Pasqua» (19,14). Video | Le scene di violenza a cui viene sottoposto Gesù sono raccontate in modo crudo, motivo per cui la visione del film è sconsigliabile ai bambini. Dono di Dio | Ma è evidente che la Vita e la Passione di Gesù coincidono, ed è pure evidente che essa si spiega solo con il suo Amore, che ha legato alla sua Umanità ogni atto di esistenza di ogni essere umano, dell’intera umanità. [11] Coloro che sostengono la datazione di Marco affermano che non sarebbe spiegabile il motivo per il quale l'autore avrebbe dovuto rimuovere la connessione tra Gesù e gli agnelli della Pesach e che la versione di Marco è quella più antica e meno carica di argomenti teologici successivi. Lì è inchiodato sulla croce e capisce che Suo Padre nel cielo lo riaccoglie perché il peccato del mondo da Lui (Cristo) è stato riscattato. Se rifiutasse la decisione dei capi religiosi di crocifiggere Cristo si causerebbe un grande conflitto. Ominide 19799 punti. Aiutaci a condividerla con altri usando il pulsante del social media. Oh, che armonia tra il Cielo e la terra, tra il mio Cuore ed i cuori umani, ma questo lo avverte solo chi mi corrisponde; ma chi ripugna con l’efficacia della sua volontà, niente avverte e manda a vuoto le operazioni del mio Cuore umano.” (vol. In Marco le preparazioni per l'ultima cena avvengono il giorno prima di Pesach (14,12-16): l'ultima cena è quindi la cena di Pesach, consumata alla sera, quando è iniziato il giorno della Pesach (14,17-25). LA PASSIONE DI CRISTO (USA, 2004) regia di Mel Gibson. Come essere salvati? In quale di loro mi vedo rappresentato? Dopo alcune ore di tortura, Cristo dichiara, “È finita” e quindi, “Nelle tue mani affido il mio Spirito” Di conseguenza, se fanno male, se non mi amano, mi danno continua molestia. © Blogo 2011-2020 | T-Mediahouse – P. IVA 06933670967 | 2.0.9, Danai Gurira prima deputata nera al Congresso nel biopic The Fighting Shirley Chisholm, Stasera in tv: “Kingsman 2 – Il cerchio d’oro” su Rai 2, Let Them All Talk: trailer del film di Steven Soderbergh con Meryl Streep, Corto Circuito: in sviluppo un remake ispanico da Spyglass, Stasera in tv: “Mission Impossible – Fallout” su Italia 1. Dio sapeva che c’era solo una maniera per redimere l’umanità – una volta per tutte. Secondo gli storici, la, Le parole di Pilato: "Metterò in croce il vostro re?" La passione di Cristo è stato il film con rating R con i più alti incassi al botteghino mondiale fino a quando non è stato battuto da Deadpool. Pilato si lava le mani del dilemma, e ordina ai suoi uomini di fare di Gesù ciò che la folla vuole. Dopo alcune ore di tortura, Cristo dichiara, “È finita” e quindi, “Nelle tue mani affido il mio Spirito” E tutto il bene che hai fatto | Sarà presto spazzato via | Hai cominciato a essere più importante | Delle cose che dici. Il racconto inizia e finisce nel sepolcro dove Maria piange sul corpo del figlio.