Sfera di gomma piena o vuota, o di cuoio con camera d’aria, di dimensioni e peso diversi (v. Olanda e Ungheria hanno vinto 8 medaglie ciascuna. Dopo l'iniziale pareggio (6-6) con l'Olanda e la facile affermazione sulla Francia (19-3), le azzurre sconfissero la Grecia (7-5) e, nei quarti, la Spagna (8-2). Miglior realizzatore del torneo fu ancora una volta lo spagnolo Manuel Estiarte, con 25 reti. Vinse l'argento olimpico nel 1980, quello europeo nel 1977; il bronzo ai Mondiali del 1973 e agli Europei del 1974. L'Italia vinse il suo secondo titolo, collezionando un solo pareggio (con la Croazia nei quarti, per 8-8) e sei vittorie: sulla Grecia (9-7) e la Germania (10-6) nella fase preliminare; sull'Ucraina (13-7) e la Russia (11-9) nei quarti; di nuovo sulla Germania (10-9) in semifinale e sull'Ungheria (10-8) in finale. Emozionanti le circostanze dell'incontro decisivo: all'Italia sarebbe bastato il pareggio; gli azzurri segnarono il gol del 4-4 esattamente nel momento in cui suonava la sirena di fine incontro. Partecipò a sei Olimpiadi, dal 1980 al 2000: un primato. Zoran Janković. - La pallanuoto fece il suo debutto olimpico a Parigi, con un torneo cui presero parte 7 squadre di club. Tutti i diritti riservati. Fa parte della Hall of Fame dal 2001.Evgenij Šaronov. La sua intesa con il centrattacco è fondamentale per risolvere positivamente le azioni di attacco. Il numero massimo dei falli gravi è 3; dopo il terzo fallo grave i giocatori sono esclusi dalla partita ma possono rimanere in panchina, continuando a indossare la calottina. In origine gli incontri erano articolati su due tempi da 7 minuti effettivi ciascuno; il portiere non poteva uscire dalla propria area dei 4 m né lanciare il pallone oltre la metà campo; dopo la concessione di un tiro libero (per fallo commesso dagli avversari) i giocatori dovevano restare sul punto dov'erano fino al momento in cui il pallone lasciava la mano del giocatore che doveva effettuare il tiro libero; il giocatore espulso poteva rientrare solo dopo la marcatura di un gol; il giocatore che commetteva fallo da rigore doveva essere espulso. Il sorteggio dei gironi di Europa League ha inserito il Rijeka e la squadra partenopea nel gruppo F, assieme alla formazione basca della Real Sociedad e agli olandesi dell’Az Alkmaar. - Furono i terzi campionati europei ospitati dall'Italia. Dit artikel las je gratis. Il secondo torneo olimpico femminile si è disputato ad Atene, nel 2004, con 8 squadre di 13 giocatrici ciascuna. Sempre pingui ma meno clamorosi i punteggi: 100 le reti realizzate e 29 quelle subite dalle olandesi. Nelle semifinali le azzurre prevalsero nettamente sulla Grecia (8-4) mentre l'Ungheria sconfisse l'Olanda (6-5), finita terza. Al terzo posto giunse l'Olanda. Nel continente americano gli Stati Uniti svettano con 20 partecipazioni olimpiche (un oro, 2 argenti e 3 bronzi), 10 mondiali, 12 in Coppa del mondo (2 vittorie, più altri piazzamenti sul podio) e 3 in World League. Inventore dei passaggi aerei e delle ricezioni al volo, contribuì a formare le squadre vincitrici dei Campionati Europei del 1926, 1927 e 1931. L'Italia, pur essendo campione del mondo in carica, fu costretta a partecipare al torneo di qualificazione di Palermo ma non riuscì a guadagnare l'accesso ai giochi olimpici. Attorno a questi sei si alternarono Luigi Castagnola, Vincenzo D'Angelo, Marcello Del Duca, Massimo Fondelli, Mario Scotti-Galletta (secondo portiere), Marco Galli e Romeo Collina. Altri paesi europei che hanno partecipato ad almeno una delle grandi manifestazioni mondiali sono: Irlanda, Islanda, Israele (che nelle competizioni sportive appartiene all'Europa), Lussemburgo, Malta, Portogallo e Svizzera. Il giocatore può interrompere il nuoto con il pallone per eseguire un passaggio, sia dalla posizione verticale sia girandosi sul dorso; per eseguire un tiro; per effettuare un dribbling. Oslo 1985. Al terzo posto la Iugoslavia. Le partite del campionato italiano di serie A1 devono essere disputate in piscine con tribune in grado di ospitare almeno 2000 spettatori, ma finora sono sempre state concesse deroghe alle società con piscine meno capienti. Una parte dell'allenamento specifico dei portieri riguarda il bombardamento di tiri ‒ di vario tipo e da diversa distanza e angolazione ‒ che i compagni, a turno, scagliano in direzione della sua porta. Al torneo non parteciparono, per boicottaggio, gli Stati Uniti e la Germania Occidentale. - Nacque a Újpest (Budapest) il 31 luglio 1909 e morì il 10 settembre 1946. L'esterno deve essere in materiale antistrappo e rispettare norme di decenza. Play-offs per l'assegnazione del titolo sono previsti anche per il campionato di serie A1 femminile e per designare le squadre promosse nella serie A2 maschile. Ecco la storia di Fiume (video e foto). Cali 1975. Il primo torneo europeo femminile ebbe luogo nel 1985 a Oslo; poi, con cadenza biennale, si sono svolte altre 9 edizioni. Con i suoi tiri da lontano, questo giocatore talvolta riesce a segnare più gol degli attaccanti puri. Il palleggio. Budapest 2001. Gyarmati risulta tuttora il vincitore del più alto numero di medaglie olimpiche da giocatore (alla pari con il connazionale György Kárpáti): 3 d'oro, una d'argento e una di bronzo. La fortissima Ungheria segnò 52 gol e ne subì solamente 7; vinse cinque partite (12-1 con la Francia e con la Svezia, 13-0 con l'Austria, 9-2 con il Belgio, 4-1 con la Cecoslovacchia) ma, sorprendentemente, fu costretta al pareggio dalla Germania (2-2). Leeds 1993. Prato 1999. La diffusione nel mondoDal 1870, anno convenzionalmente indicato come data di nascita, la pallanuoto è stata praticata, con diverso successo, in tutti i continenti. La categoria dei falli semplici comprende le seguenti azioni: toccare il pallone con due mani (portiere escluso); affondare il pallone per meglio difenderlo dalla pressione del difensore; ostruire i movimenti di un avversario non in possesso di palla; spingere un avversario; fare deliberato ritardo nell'esecuzione di un tiro libero. - Altra grande impresa del Setterosa. Le migliori 8 si disputarono le medaglie con un girone all'italiana, le altre 11 si affrontarono per gli altri piazzamenti secondo una formula più complicata (due gruppi nella fase preliminare, tre gironi in quella finale). L'Italia difese con successo il titolo di Vienna e le ragazze gustarono da sole il trionfo, poiché la squadra maschile era stata eliminata nei quarti. pactus]. La medesima formazione aprì un ciclo e, in sequenza, vinse l'argento alle Olimpiadi di Montreal nel 1976, il bronzo ai Campionati Europei di Jönköping nel 1977 e l'oro ai Campionati del Mondo di Berlino nel 1978. La tenuta di gara è la stessa in tutti i campionati. Proprio la difesa, con soli 12 gol subiti in 7 incontri, fu la chiave di volta del successo degli italiani. Firenze 1999. Sul podio, nell'ordine, Ungheria, Unione Sovietica e Iugoslavia. Le classifiche delle manifestazioni e dei campionati costituiscono la risultante della somma dei punti acquisiti dalle singole squadre. La temperatura dell'acqua deve essere di 26 °C, con una tolleranza di 1 °C in più o in meno. Alle manifestazioni di giubilo degli azzurri si contrapponevano la delusione e lo sconforto degli avversari. Le società di serie A1 maschile possono tesserare fino a 3 giocatori non italiani; quelle di serie A2 maschile e serie A1 femminile fino a 2 giocatori non italiani. Impianti e attrezzatureIn Italia le misure massime del campo di gioco sono di 30 m in lunghezza (si misura la distanza tra una linea di porta e l'altra) e di 20 m in larghezza (distanza tra una linea laterale e l'altra). - I campionati si svolsero dal 31 luglio al 7 agosto, al coperto, con 12 squadre suddivise in due gruppi da 6 nella fase preliminare. Al torneo parteciparono 15 squadre (decise invece di non prendervi parte l'Australia). Quattro le vittorie: con la Germania Occidentale (6-4), la Romania (10-7), la Spagna (8-4), l'Unione Sovietica (7-5). - I Campionati di nuoto, water polo (come allora veniva definita la pallanuoto anche in Italia) e tuffi si disputarono tutti dal 31 agosto al 4 settembre 1927 nel nuovissimo stadio del nuoto Littoriale, con la partecipazione di ben 12 squadre nazionali. Lo fecero solo dopo essere stati persuasi a fatica dalla FINA. Vinse il torneo la Germania Occidentale, che schierava ancora gli esperti Frank Otto e Hagen Stamm, e che batté la Iugoslavia nella finale per la medaglia d'oro. Nell'attacco verticale l'attaccante più pericoloso, il centrattacco (o centroboa), si posiziona tra la linea dei 2 m (o linea di fuorigioco, oltre la quale non si può andare senza essere in possesso della palla o senza che la palla si trovi comunque più avanti) e la linea dei 4 m (linea che delimita l'area di rigore). - Nato a Budapest il 5 agosto 1952, è stato un atleta fisicamente fortissimo, dall'aspetto caratteristico e riconoscibile anche per i lunghi capelli che gli uscivano dalla calottina. Nel caso di parità in classifica fra due squadre, si dà preferenza, fino a definizione, alla squadra che ha nell'ordine: la miglior sommatoria dei punti in palio negli incontri diretti; la miglior differenza reti negli incontri diretti; il maggior numero di reti segnate nell'incontro vinto; la miglior differenza reti generale; il maggior numero di reti generale. A Atletiek in 1929‎ (2 P) Autosport in 1929‎ (3 P) D Per la squadra italiana venne coniato l'appellativo di Setterosa. Lubiana 2003. La medaglia di bronzo andò alla Germania Occidentale.Madrid 1986. Della pallanuoto non era solo innamorato: ne era anche uno studioso e aveva sviluppato un metodo personale di allenamento. Va ricordato che la città (nella quale nel 1938 risultavano risiedere 53.896 abitanti) produsse in quegli anni alcuni giocatori di livello nazionale come Rodolfo Volk, Marcello Mihalich (il primo ad approdarvi), Ezio Loik, Andrea Kregar, Mario Varglien e il fratello Giovanni Varglien. Alla fine del terzo tempo gli Stati Uniti conducevano per 5-2. See what famous, scandalous and notable sporting events happened in 1929 or search by date or keyword. Da allora si sono disputate 26 edizioni, la più recente a Kranj, in Slovenia, nel 2003. Vond je het de moeite waard? Il bronzo andò all'Unione Sovietica, alla sua ultima apparizione olimpica con questa denominazione. Nel suo palmarès figurano pure quattro presenze e 3 medaglie agli Europei (oro nel 1974 e 1977, argento nel 1970) e nove titoli nazionali. La settima e l'ottava del girone A e la prima e la seconda del girone B giocano partite di spareggio con lo scopo di designare le altre 2 squadre partecipanti ai play-offs. Questo grande campione ebbe il raro privilegio di essere ammesso sia nella International Hall of Fame della pallacanestro sia in quella della pallanuoto. Vinse 2 ori alle Olimpiadi del 1932 e 1936 e un argento a quelle del 1928. Al torneo, a causa delle travagliate vicende che affliggevano il paese, non fu presente la Iugoslavia. L'Italia, allenata fin dall'anno precedente da Pierluigi Formiconi, aveva l'obiettivo di salire sul podio. Dopo aver studiato a Desio, quindi nei seminari diocesani di Milano e nel Seminario lombardo di Roma, dove fu ordinato prete il 20 dic.1879, si laureò in teologia, in diritto canonico e in filosofia. Negli incontri internazionali e in quelli dei campionati nazionali di serie A, gli organizzatori delle manifestazioni o le squadre ospitanti devono predisporre le apparecchiature di cronometraggio elettronico, di amplificazione della voce nonché il tabellone elettronico collegato al computer della giuria. Nella fase preliminare furono formati tre gruppi: il gruppo A, comprendente l'Italia, di 4 squadre; i gruppi B e C di 3 squadre ciascuno. Terza la Russia, 7-5 sull'Ungheria nell'incontro per la medaglia di bronzo. In quella formazione, già allenata da Pierluigi Formiconi, militavano cinque giocatrici che in seguito avrebbero vinto due medaglie d'oro e una d'argento ai mondiali, l'oro olimpico ad Atene 2004 e altre medaglie ai campionati europei (tra cui 3 d'oro). La squadra iugoslava, rinnovata e ben amalgamata dall'allenatore Nenad Manojlović e forte di una superiorità fisica e tecnica, alternò momenti di gioco rude ad azioni spettacolari. Siviglia 1997. Fu criticato ma ebbe ragione lui. Grobnico promosso a pieni voti (video e foto), Ex Zuccherificio. - Torneo dal 12 al 19 agosto con 10 squadre, suddivise nella fase preliminare in due gruppi da 5 squadre ciascuno. In finale gli italiani, allenati da Rudić (che nello stesso anno ottenne la cittadinanza italiana per meriti sportivi e sociali), seppero fornire una prestazione superba e sconfissero l'Ungheria per 11-9, conquistando meritatamente la medaglia d'oro. Con tre vittorie (11-6 sulla Francia, 12-1 sulla Svizzera, 6-4 sull'Austria) e altrettante sconfitte (7-9 con la Iugoslavia, 4-9 con l'Olanda e 2-6 con la Svezia) gli azzurri si ritrovarono fuori dal podio, al quarto posto. Dal 1999 è nella Hall of Fame. Nel torneo maschile le squadre sono state suddivise in 2 gironi di qualificazione, ciascuno formato da 6 squadre. Si usa per ricevere un passaggio, per cambiare direzione, per smarcarsi da un avversario, per ricevere il pallone dal portiere o da un difensore, per iniziare un contrattacco dopo che il proprio avversario diretto ha scoccato il tiro, per smarcarsi e ricevere il pallone da un compagno in attacco ponendosi nel contempo in posizione idonea a scoccare il tiro, per avere una visione più ampia della situazione in campo. Suoi precedenti si possono considerare varie associazioni cattoliche sorte in diversi paesi nel 19° sec. - Torneo con 7 squadre, dal 20 al 27 agosto. A seguito di essi, la Chiesa cattolica ha riconosciuto l’esistenza di uno Stato italiano ed ha accantonato definitivamente ogni pretesa giuridica sul territorio di Roma. Perth 1991. - Alla prima edizione, disputatasi dal 18 al 22 agosto 1926, parteciparono solamente 4 squadre: Ungheria, Svezia, Germania e Belgio, classificatesi nell'ordine. - Sette squadre e torneo nuovamente con un unico girone all'italiana, dal 23 al 30 agosto. Ai Mondiali vinse l'oro nel 1973 e l'argento nel 1975 e 1978. Er zal nooit eensgezindheid bestaan, want Pelé en Messi, dat zijn de Beatles. L'Italia fu sconfitta dalla Cecoslovacchia (1-3) al primo turno e, poiché la formula era cambiata, fu eliminata dopo quell'unico incontro. Una buona preparazione a secco deve, da un lato, conseguire un potenziamento (generale e specifico) muscolare, articolare e cardiocircolatorio idoneo a sviluppare le qualità neuro-muscolari necessarie per un'ottimale esecuzione dei gesti tecnici; dall'altro, rendere più rapidi e pronti i riflessi e più efficaci le capacità reattive e di coordinamento. questione romana. Prima medaglia europea (bronzo) per l'Italia. I loro nomi: Francesca Conti (portiere), Martina Miceli, Carmela Allucci (capitano), Giusi Malato e Melania Grego. La sua efficacia dipende dalla bontà, dal tempismo e, a eccezione del tiro a parabola (detto anche 'colombella' o 'palombella'), anche dalla velocità e dalla forza con cui è eseguito. Iedereen kent de club, ze heeft supporters over het hele land. Da allora sono 6 le edizioni disputate. Furono aggiunte le porte, furono sostituite le palle di gomma piena con palle da calcio e vennero adottate regole che proibivano di affondare sia il pallone sia l'avversario, a meno che non fosse in possesso di palla; di conseguenza il gioco divenne più veloce e più popolare. L'Italia, quarta, si confermò tra le migliori squadre del mondo. 1. A metà gara, infatti, le due squadre erano in parità (3-3), e così nell'ultimo tempo (punteggio parziale 2-2). Gianni Lonzi. - Otto squadre, stessa formula di Bonn. Partecipò a tre Olimpiadi, la prima nel 1948, vincendo l'argento nel 1952 e 1956. Con la Iugoslavia giocò 250 partite. Per la seconda volta consecutiva la medaglia d'argento fu conquistata dalla Iugoslavia, mentre quella di bronzo fu vinta dall'Unione Sovietica, per la prima volta sul podio. Numerosi corsi si svolgono ogni anno in vari paesi del mondo su richiesta delle singole federazioni nazionali. I primi cinque titoli, dal 1926 al 1938, furono conquistati dagli ungheresi; essi vinsero consecutivamente tre titoli dal 1954 al 1962, e in altre due occasioni ne conseguirono due di seguito (1974 e 1977; 1997 e 1999). Per l'Italia due vittorie nelle prime due partite, con la Romania (4-3) e l'Olanda (5-4), due sconfitte nelle seconde due partite, con la Germania Occidentale (4-5) e l'Ungheria (3-8), due pareggi negli ultimi due incontri, con la Iugoslavia (4-4) e la Spagna (3-3), e sconfitta finale con l'Unione Sovietica (2-5). Nelle prime edizioni dei mondiali l'espulsione temporanea durava 45 secondi (poi ridotti a 20) e il portiere non poteva lanciare il pallone oltre la linea dei 4 m avversaria. Le società di serie A1, maschile e femminile, e quelle di serie A2 maschile devono essere dotate di: un campo di gara di dimensioni massime; un tabellone elettronico segnatempo e segnapunteggio che riporti i nominativi delle squadre e dei giocatori e, per la serie A1, che indichi il numero di falli gravi; una coppia di apparecchiature dei 35 secondi, da posizionare lateralmente ai due giudici di porta; un dispositivo di chiamata del time-out (obbligatorio anche per la serie A2 femminile), via cavo o via telecomando, in grado di attivare, su una console posta sul tavolo della giuria, un segnale luminoso indicante la provenienza della chiamata e un dispositivo acustico (minimo 80 decibel) che permetta ad arbitri, giocatori e pubblico di identificare l'evento. Medaglia di bronzo per la Russia. Gli azzurri, guidati da Ratko Rudić, realizzarono così il Grande Slam: in tre anni avevano conquistato, nell'ordine, il titolo olimpico (1992), quello europeo (1993) e quello mondiale (1994). È entrato nella Hall of Fame nel 1984.Ratko Rudić. Nel girone finale, valido per l'assegnazione dei primi quattro piazzamenti, l'Italia fu sconfitta nettamente due volte, prima dalla Iugoslavia (1-3) e poi dall'Ungheria (1-8): quest'esito valse agli ungheresi la medaglia d'oro, grazie al miglior quoziente reti nei confronti degli iugoslavi. Le società ospitanti sono responsabili, pena sanzioni, della presenza di un medico di servizio e della forza pubblica. - Nato a Rivarolo (Genova) il 21 aprile 1938, è forse il giocatore più rappresentativo nella storia della pallanuoto italiana, avendo ricoperto al suo interno vari ruoli: fu giocatore per 32 anni, dal 1950 al 1982, poi allenatore e successivamente presidente del Recco, la squadra con cui aveva vinto molti scudetti (il primo nel 1959) e la Coppa dei campioni (1965), e con cui chiuse la carriera di giocatore all'età di 44 anni. Nel torneo femminile l'Italia passò dall'orlo del baratro ‒ due sconfitte contro Ungheria (10-11) e Grecia (4-10) nei primi due incontri ‒ al trionfo finale, con un crescendo irresistibile propiziato dal gioco vario e movimentato e dai continui contrattacchi, la vera arma vincente. Sheffield 1993. - Nato a Budapest nel 1917, amante dell'acqua fin da giovanissimo, conseguì presso l'Università dell'educazione fisica di Budapest il diploma di specializzazione in nuoto e pallanuoto. Incerto pure l'esito della finale per il terzo posto, conclusasi con la vittoria di stretta misura (6-5) della Russia di Aleksandr Kabanov sulla Grecia, allenata dall'italiano Alessandro Campagna. Concluse la carriera partecipando alle Olimpiadi di Sydney, nel 2000, a 36 anni. Georgij, primogenito di Pëtr, nato anch'egli a Tbilisi nel 1960, fu a sua volta un centroboa potente e incontenibile, anche perché mancino. La Gran Bretagna vinse tutti e tre gli incontri disputati e in finale sconfisse i belgi dello Swimming and Water Polo Club di Bruxelles. Quest'ultimo tipo di marcatura tende a creare un ostacolo fra l'attaccante e il suo compagno di squadra in possesso del pallone e rende difficile, o rischioso, il passaggio al centrattacco stesso. Le squadre sono composte al massimo da 13 giocatori, di cui non più di 7 in acqua nello stesso momento. Spalato 1981. Trgovački sud u Rijeci/Tribunale commerciale di Fiume – MBS: 040078287; OIB/PARTITA IVA: 05411016988; MB/CODICE FISCALE: 03337421, PRIVREDNA BANKA ZAGREB HR63 2340 0091 1170 1617 5, RAVNATELJ/DIRETTORE: Errol Superina – Predsjednik Upravnog vijeća/Presidente del Consiglio d’amministrazione: Oskar Skerbec, Caporedattore: Christiana Babić // Redazione online: [email protected]; Responsabile: Mauro Bernes // Marketing: [email protected] // Settore IT: Igor Kramarsich. L'Italia riuscì nuovamente a salire sul podio con la medaglia di bronzo, dopo aver concluso il torneo con lo stesso numero di vittorie (6) delle prime due classificate. Terza la Iugoslavia e quarta l'Italia (che pure aveva battuto gli iugoslavi nello scontro diretto). Militò brevemente anche nel Volturno di Caserta e nel Savona. Si aggiudicò anche tre medaglie d'oro ai campionati europei (1954, 1958, 1962). Time-out: durante l'incontro ciascuna squadra può chiamare 2 time-outs, in qualsiasi momento, purché abbia il possesso del pallone; ogni time-out dura un minuto. Il centrovasca è veloce nel nuoto e agile negli spostamenti; possiede riflessi pronti, tiro potente e veloce. La difesa in inferiorità numerica è, secondo i dati statistici, estremamente rilevante per l'esito di una partita. The 6C 1750 benefited from the engineering of … Le seconde e le terze squadre classificate di ciascun girone si sono affrontate in incontri diretti (la seconda del primo gruppo ha affrontato la terza del secondo gruppo e viceversa); le vincitrici, a loro volta, hanno incontrato le vincitrici dei rispettivi gironi negli incontri di semifinale. Gli esercizi a secco hanno alcuni scopi fondamentali: acquisizione di una maggiore flessibilità articolare, prevalentemente attraverso idonei esercizi a corpo libero o con l'ausilio di attrezzi leggeri; aumento della forza e del tono muscolare, con esercizi sia a corpo libero sia con pesi e macchine; riscaldamento prima della partita e prima del riscaldamento in acqua (corpo libero, pesi leggeri). Completando la sua scalata al vertice la Spagna, allenata dall'ex capitano Juan Jané, vinse il titolo sconfiggendo sorprendentemente l'Ungheria nell'inedita finale. La squadra magiara, che aveva terminato il torneo a pari punti con la Iugoslavia, si vide assegnare la vittoria in virtù del miglior quoziente reti. I campionati femminili sono costituiti da: serie A1 (12 squadre), serie A2 (20 squadre divise in 2 gironi, Nord e Sud), serie B (34 squadre divise in 5 gironi), serie C (a carattere regionale), Juniores, Allieve, Ragazze. Tuttora è presidente del Comitato tecnico di pallanuoto della FINA e, come tale, primo responsabile della regolarità organizzativa e tecnica dei tornei olimpici e mondiali. L'Italia, ancora poco brillante, seppe soltanto ripetere il settimo piazzamento di quattro anni prima. Il giocatore da sostituire raggiunge l'area di rientro (pozzetto degli espulsi), da dove può entrare in campo il giocatore designato a rimpiazzarlo. La profondità minima è di 1,80 m, quella consigliata di 2 m (2,20 m in campo internazionale). Fu quarto ai Giochi di Los Angeles (1984) e Mosca (1980). La diffusione in Italia. Disputò i primi sei campionati nazionali con il Club Natación di Barcellona, segnando 600 gol. Il torneo fu caratterizzato dalla ripetizione dell'incontro fra Stati Uniti e Belgio, in seguito a una protesta statunitense, ma l'esito del secondo incontro, favorevole al Belgio, fu identico al primo. Rispetto a Vienna la squadra schierava Alexandra Araujo (di origini brasiliane), Stefania Lavorini, Silvia Moriconi e Cinzia Ragusa al posto di Francesca Romano, Marica Carrozzi, Daria Starace e Paola Sabbatini. Il nuoto fu assai praticato nell’antichità: ebbe grande importanza presso i Greci, ma ancora più presso ... Tutte le attività che tendono, mediante una serie ordinata di esercizi, a sviluppare l’apparato muscolare e dare robustezza e agilità al corpo umano. In formazione anche Milena Virzì, Francesca Romano, Marica Carrozzi, Melania Grego, Daria Starace, Maddalena Musumeci e Paola Sabbatini. Dezső Gyarmati. Onze content is gratis. La loro esecuzione, che spesso appare naturale e spontanea agli spettatori, è in realtà frutto di un lavoro lungo, duro e metodico. Vienna 1995. In tutti i campionati l'arbitro deve controllare che i giocatori non indossino alcun oggetto (anelli, catenine, bracciali o orologi), che abbiano le unghie delle mani e dei piedi ben tagliate e il corpo non unto con sostanze grasse e scivolose. Seconda per numero di medaglie la Iugoslavia con 15 (3 d'oro ‒ la più recente nel 2003 ‒, 8 d'argento e 4 di bronzo). Sofia 1985. L'Italia, infatti, superò automaticamente il primo turno, pur sconfitta per 1-3 dalla Germania Orientale, in quanto il gruppo B comprendeva solamente queste due squadre; ma in semifinale gli azzurri furono nettamente battuti dall'Ungheria (0-5) e non andarono oltre un modesto pareggio contro la Romania (2-2). fig.) Le società di casa dei campionati di serie A1 maschile e femminile e di serie A2 maschile possono indossare calottine con i colori sociali, purché non si creino problemi di identificazione. ROBE DE MATTEONI Tempi passati (e giornalismo), Fiume. Nel 1897 Harold Reeder, di New York, formulò le prime regole 'americane' per questa disciplina, con lo scopo di ridurre l'eccessiva durezza del gioco. L’INTERVENTO Quanti moriranno per il lockdown? Nella difesa a zona l'obiettivo è neutralizzare il centrattacco senza farsi espellere, utilizzando cambi di marcatura sullo stesso giocatore in funzione dei suoi spostamenti. Drammatico l'incontro per la medaglia di bronzo, fra Italia e Ungheria. Al fischio dell'arbitro, il giocatore più veloce di ciascuna squadra nuota verso il centro del campo per conquistare il pallone (nel frattempo liberato dal cestello in cui era deposto) e consentire alla propria squadra di iniziare un'azione di attacco. Ancora un record: 3251. 10 - De eerste strip van Kuifje verschijnt. Al torneo presero parte 11 squadre nazionali europee e, per la prima volta, la nazionale statunitense. Il primo incontro ufficiale si disputò in uno specchio d'acqua situato nei pressi del Crystal Palace. - I Campionati del 2001 si disputarono, dal 16 al 29 agosto, in Giappone e per la prima volta in assoluto in Asia. Fu eletto miglior giocatore dei Mondiali di Guayaquil (1982) e della Coppa FINA (1997). Dopo lo scioglimento dell'Unione Sovietica, in alcune ex repubbliche sovietiche (Kazachstan, Ucraina e Bielorussia) sono nate squadre di scarso valore. Giuseppe (Pino) Valle. Recentemente la Repubblica Ceca si è riaffacciata sulla scena internazionale con una giovanissima squadra femminile che ha partecipato al torneo di qualificazione olimpica, svoltosi a Imperia nel 2004. Disputò il suo ultimo campionato nazionale nel 1999, in una squadra spagnola, l'Atlético Barceloneta. A St. Louis nel 1904 parteciparono solo 3 club statunitensi; di questo torneo si è conservata soltanto la classifica finale e non i risultati dei singoli incontri: al primo posto New York Athletic Club, al secondo Chicago Athletic Club, al terzo Missouri Athletic Club. - Nato a Budapest il 23 giugno 1935, è stato un attaccante veloce e potente, tiratore micidiale, capace di una grande varietà di gesti tecnici. 15 - Het eerste nummer van de eerste jaargang van het tijdschrift Annales d'histoire économique et sociale verschijnt in Parijs. - Torneo a 12 squadre, dal 29 luglio all'8 agosto; si giocò al coperto. Grazie alla lunghissima diretta televisiva l'incontro, che si concluse oltre la mezzanotte, fu seguito anche in Italia da un vastissimo pubblico. In ogni caso, la giurisprudenza costituzionale ha riconosciuto che le norme di esecuzione dei Patti lateranensi, in virtù della loro peculiare copertura costituzionale, possano derogare alle stesse disposizioni costituzionali, ma non ai c.d. L'Egitto è il paese africano più presente nelle grandi competizioni internazionali (6 Olimpiadi e 2 campionati del mondo). Otto le squadre ammesse (ciascuna di 13 giocatrici). - Torneo a 7 squadre, dal 6 al 15 agosto, girone unico all'italiana. Fra le magiare in grande evidenza per qualità di gioco e numero di reti Ágnes Primász e Ágnes Valkay. Si giocò dal 13 al 23 agosto. Una volta subita l'espulsione, la squadra schiera solitamente 3 giocatori tra la linea dei 2 m e la linea dei 4 m e 2 giocatori in posizione più esterna. Poi intraprese la carriera di allenatore e tra il 1950 e il 1972 fu in più fasi alla guida della nazionale (la squadra che vinse le Olimpiadi del 1960 era allenata da Endre 'Bandi' Zólyomi, che diresse la nazionale fino a tutto il 1964). Con l'affermarsi di altri paesi europei, in particolare dell'Ungheria, il predominio britannico venne meno e dall'ultima vittoria olimpica, nel 1920, la Gran Bretagna non figurò più tra le nazioni di spicco, tanto da non essere riuscita a qualificarsi per le Olimpiadi dal 1973. - Il secondo torneo ebbe luogo due anni dopo nella città di Cali, a circa 1000 m di altitudine sull'altopiano della Colombia, tra il 19 e il 27 luglio. Nel suo palmarès figurano anche 3 titoli europei e 10 nazionali. Gli incontri tra Cuba e Iugoslavia e fra Italia e Ungheria passarono alla storia per l'alto numero di pugni e di nasi sanguinanti. La temperatura dell'acqua deve essere di 25 °C al coperto e di 27 °C all'aperto (è possibile giocare all'aperto anche d'inverno); in entrambi i casi è ammessa una tolleranza di un grado in più o in meno. A fine torneo italiani e ungheresi protestarono perché l'acqua troppo bassa aveva avvantaggiato i giocatori iugoslavi, i quali, essendo di statura più alta, avevano potuto spingersi dal fondo. Di una sola rete, invece, lo scarto fra Italia e Francia nella partita per il terzo posto: vinsero le transalpine (10-9), ma il quarto posto dell'Italia fu considerato promettente.